Il bendaggio per l’allenamento al sacco, ai colpitori, al MokYangChong

Quando ci si allena frequentemente a colpire sacco o colpitori le mani vanno protette e bendate per evitare traumi alle articolazioni dovute a overuse. Le bende da usare devono essere elastiche, e non possono essere usate per più di 30 minuti.

Lo stesso tipo di bendaggio si può usare al Mok Yang Chong (manichino di legno – wooden dummy), inserendo anche una imbottitura (ovatta) tra le nocche e la fascia.

51wU46zKcnL._SX300_

Attenzione a non esagerare, sia con l’intensità che con la frequenza dell’allenamento!

clicca per vedere il video

I guerrieri del dragone

Questo documento RAI, informa e riesce a far capire anche cosa c’è dietro il calcio, il pugno e i movimenti che sembrano collegati alla violenza del Kung Fu.

Si può intuire la spinta che muove i praticanti, il loro sacrificio e la ricerca interiore che c’è dietro l’allenamento.

Finalmente si parla dell’aspetto esterno ed interno dell Arti marziali cinesi.

Uno dei pochi filmati che riporta lo spirito più profondo delle Arti marziali, che non mirano a mostrare la forza e ad essere superiori agli altri, ma spingono all’estremo la ricerca interiore.

kwan-bastone

 

clicca per vedere il video

 

 

 

La foto è stata presa da:www.flickr.com/photos/hkghost/3541225633/